Logo stampa
Città di Minerbio - Home Page
 
 
 
 

Passaporto

Il passaporto ordinario è valido per tutti i Paesi i cui governi sono riconosciuti da quello italiano e può essere ottenuto da tutti i cittadini della Repubblica. Il passaporto viene rilasciato e rinnovato dalle questure e, all'estero, dalle rappresentanze diplomatiche e consolari.
Per informazioni sul passaporto si può visitare il sito della Polizia di Stato.

Il passaporto elettronico istituito con il Decreto del Ministero degli Esteri del 29 novembre 2005 prevede l’instalazione di un microprocessore RF/ID di prossimità (chip), installato nella copertina del passaporto, contente i dati biometrici dei cittadini. Nel chip verranno memorizzate: l'immagine del volto; le impronte digitali del dito indice di ogni mano; i codici informatici per la protezione e la inalterabilità dei dati; già presenti sul supporto cartaceo relative al passaporto ed al titolare; le informazioni necessarie per renderne possibile la lettura da parte degli organi di controllo.

Dal 22 aprile 2010 la Questura di Bologna ed i Commissariati di competenza procedono al rilascio del passaporto previa acquisizione dell'impronta digitale, avviando così la seconda fase del progetto sul passaporto elettronico. Tutti i cittadini richiedenti, inclusi i minori di età superiore ai dodici anni, dovranno recarsi gli uffici sopracitati per la rilevazione dell'impronta digitale.

La documentazione da presentare:

  • domanda per il rilascio per i maggiorenni;
  • domanda per il rilascio per i minorenni;
  • un documento di riconoscimento valido;
  • 2 foto formato tessera identiche e recenti;
  • 1 contrassegno telematico da € 73,50 da richiedere in una rivendita di valori bollati o tabaccaio (importo cambiato dal 24 giugno 2014);
  • la ricevuta di pagamento di € 42,50 che va effettuato sul conto corrente n. 67422808 intestato a: Ministero dell’economia e delle finanze – Dipartimento del tesoro. La causale è: “importo per il rilascio del passaporto elettronico. Si consiglia di utilizzare i bollettini pre-compilati distribuiti dagli uffici postali.

Se chi richiede il passaporto ha figli minori, anche non conviventi, è necessario che entrambi i genitori firmino, presso l'ufficio in cui si presenta la documentazione, la dichiarazione di figli minori.
Se l'altro genitore è impossibilitato a presentarsi per la dichiarazione, può allegare una fotocopia del documento firmato in originale e il suo assenso scritto.

Rinnovo e proroga:
Dal 2003 la legge ha elevato a dieci anni la validità del passaporto, eliminando l'obbligo del rinnovo quinquennale. Per chi avesse fatto il passaporto prima di quella data è possibile prorogare la durata fino ad un massimo di 10 anni dalla data del rilascio. Per il rinnovo del passaporto è necessario presentare la domanda e il vecchio passaporto.

Duplicato del passaporto
Se il passaporto è stato smarrito, rubato o se le pagine sono esaurite, è possibile richiederne uno nuovo che avrà una validità di dieci anni. Se la domanda viene presentata a seguito di smarrimento o di furto è necessario allegare la relativa denuncia. Se si richiede il nuovo passaporto per deterioramento, è necessario consegnare il vecchio passaporto.

N.B. Dal 24 giugno 2014 è abolita la tassa annuale del passaporto ordinario da € 40,29. Pertanto tutti i passaporti, anche quelli già emessi, saranno validi fino alla data di scadenza riportata all'interno del documento per tutti i viaggi, inclusi quelli extra UE, senza che sia più necessario pagare la tassa annuale da € 40,29.

Il passaporto del minore
E' diventato obbligatorio il passaporto individuale per i minori che dovranno avere quindi il proprio passaporto.
La possibilità di iscrizione del minore sul documento del genitore (o tutore o altra persona delegata ad accompagnarli) non è più prevista. Inoltre, la durata temporale del passaporto varia a seconda dell'età del minore:

  • 3 anni per i minori da zero a tre anni ;
  • 5 anni per i minori di età compresa tra i tre e i diciotto anni.

Per richiedere il passaporto per il figlio minore è necessario l'assenso di entrambi i genitori (coniugati, conviventi, separati o divorziati). Questi devono firmare l'assenso presso l'ufficio in cui si presenta la documentazione. In mancanza dell’assenso viene richiesto il nulla osta del giudice tutelare.
Se l'altro genitore è impossibilitato a presentarsi per la dichiarazione, può allegare una fotocopia del documento firmato in originale e il suo assenso scritto.

Fino al compimento dei 14 anni i minori possono espatriare solo se:
- accompagnati da almeno un genitore o con chi ne fa le veci (es: tutore esercente la potestà genitoriale).
- affidati ad un accompagnatore munito di dichiarazione di accompagno
- affidato con dichiarazione di accompagno dai genitori o dagli esercenti la potestà genitoriale ad un Ente (es: compagnia aerea)

Compiuti i 14 anni i minori possono viaggiare senza accompagnatori sia in ambito UE che per destinazioni extra UE.
Ai minori è rilasciato il nuovo libretto di passaporto con microchip, ma la normativa prevede che solo dal compimento dei 12 anni di età siano acquisite le impronte e la firma digitalizzata. Per informazioni sul passaporto dei minori si può visitare il sito della Polizia di Stato.

Dove:
I soli uffici abilitati al rilascio del passaporti sono le Questure ed i Commissariati di Pubblica sicurezza, pertanto le istanze di rilascio dovranno essere presentate personalmente dai richiedenti, per consentire il rilevamento delle impronte, esclusivamente presso l'Ufficio Passaporti della Questura ed i Commissariati Sezionali e Distaccati.

 
Passaporto ai piccoli animali