Logo stampa
Città di Minerbio - Home Page
 
 
 
 

Norme per la raccolta dei funghi

Con la Legge Regionale n. 6 del 02/04/1996 é sato introdotto l'obbligo di richiedere un'autorizzazione per la raccolta dei funghi, prevedendo, nel contempo, norme particolari di tutela ambientale.
La Legge é nata in conseguenza all'aumento notevole di raccoglitori che, in assenza di una attenta regolamentazione, potrebbero causare danni rilevanti all'ambiente naturale e alle sue risorse.

Alcune semplici regole

Per la raccolta dei funghi epigei spontanei occorre richiedere il rilascio di un tesserino di autorizzazione che potrà avere validità giornaliera, settimanale, mensile o semestrale e andrà utilizzato sul territorio in esso indicato. I tesserini si possono acquistare presso le Comunità Montane, i Consorzi di Gestione di Parchi, le Province, i Comuni e gli esercizi pubblici convenzionati.
Il tesserino, accompagnato da un documento di identità, deve essere esibito su richiesta del personale di vigilanza.

La raccolta é consentita nei giorni di martedì, giovedì, sabato e domenica nelle ore diurne, da un'ora prima della levata del sole a un'ora dopo il tramonto.
L'attività può essere esercitata esclusivamente nei boschi e nei terreni non coltivati, purché apposite tabelle non ne segnalino il divieto.

Vi sono regole particolari per la quantità di funghi che si possono raccogliere, sulle modalità di raccolta, in particolare per i residenti nelle zone montane e per i proprietari.

Per ulteriori informazioni potete rivolgervi all'Ufficio Attività produttive o alla Segreteria dell'Ufficio Tecnico nei giorni di ricevimento.