Logo stampa
Città di Minerbio - Home Page
 
 
 
 

UNA "DOLCE" VITTORIA

Accolto il ricorso contro l’ordinanza del Comune di Budrio

Il 5 settembre 2019 il TAR Emilia Romagna ha accolto il ricorso del Comune di Minerbio per l’annullamento dell’Ordinanza n. 39/2019 del Comune di Budrio, avente ad oggetto “Ordinanza in materia di circolazione stradale – Via Marana nel tratto da Via San Zenone a Via San Donato – divieto di transito per gli autocarri di massa complessiva a pieno carico superiore alle 7,5 tonnellate con eccezione dei veicoli autorizzatisospendendone l’efficacia.

Il divieto di accesso imposto dal Comune di Budrio nella frazione di Maddalena di Cazzano aveva spostato gran parte del flusso di traffico diretto allo Zuccherificio sulla Strada Provinciale San Donato e quindi attraverso il centro abitato di Minerbio, causando un notevole disagio ai cittadini.

Grazie al ricorso e alla decisione del TAR, la via principale verrà alleggerita da una parte di traffico indotto dai mezzi diretti allo zuccherificio. Inoltre con questa “vittoria”, ottenuta anche da Co.Pro.B sul ricorso presentato, è stata tutelata l’attività saccarifera 2019 a difesa della produzione italiana dello zucchero da barbabietola coltivata in Italia.

 

Il Sindaco di Minerbio Roberta Bonori



Il Sindaco Roberta Bonori dichiara: “Sono soddisfatta della decisione del TAR, ero convinta della fondatezza delle nostre posizioni e il TAR le ha riconosciute imponendo la sospensione dell’ordinanza di divieto di transito dei camion nella frazione di Maddalena di Cazzano. Questo è dovuto ai Cittadini di Minerbio!" e aggiunge "Sarebbe stato sufficiente rispettare quanto stabilito e concordato dalla conferenza dei servizi, propedeutica al rilascio della VIA (Valutazione impatto ambientale) e degli accordi raggiunti ai tavoli, a cui ha partecipato anche il Comune di Budrio. Giungere invece a questi provvedimenti unilaterali e demagogici porta solo a uno sperpero di denaro pubblico".