Logo stampa
Città di Minerbio - Home Page
 
 
 
 

CINQUE FOSSI 2019 RUN&WALK


Domenica 24 Novembre 2019

7^ Corsa/camminata Cinque Fossi Run&Walk
4^ INVER Running Cup
Passeggiata a 6 zampe in collaborazione con l'associazione Tenuta del Mito Onlus
Negozi e ristoranti aperti dalla mattina con promozioni e menù speciali
Mercatino degli hobbisti dell'artigianato e del riuso e Mercato della Toscana

Locandina
Locandina

Meglio correre o camminare?  Meglio una passeggiata, lunga e tonificante, o una corsa veloce e brucia grassi?

Bhè, la CINQUE FOSSI RUN&WALK ci offre entrambe le opportunità!

Ormai alla sua 7^ edizione questa iniziativa è un pot pourri di attività fisica e sportiva che ha come comune denominatore lo stare insieme e divertirsi....ma è anche un tuffo nella storia per conoscere meglio il posto in cui abitiamo.

La CINQUE FOSSI infatti offre la possibilità di conoscere più approfonditamente il nostro territorio percorrendo in maniera concreta i luoghi, le strutture e le tappe che appartengono alla cultura storica sociale del nostro paese. Vediamo come!

Alle ore 9 partirà la camminata con ben 5 percorsi con distanze per tutte le età: km 3 - 5,7 - 7,7 - 12,5 - 14

Alle 10 partirà la 4^ corsa competitiva INVER Running CUP, con un percorso di 10 Km, che si affiancherà al consueto percorso di 14 Km.

I cinque fossi che attraverseremo (Canale allacciante Bonifica Renana; Scolo Gotti, Zena, Scolo Viola, affluente Scolo Gotti) sono i manufatti idraulici che l’uomo ha costruito nei secoli per regolare le acque mentre il percorso di 14 KM passa accanto ad alcuni dei principali monumenti od impianti di Minerbio…

La partenza: Villa Rusconi - Situata nel parco dedicato alla strage della Stazione di Bologna, la Villa Rusconi ospita oggi la Casa Protetta di Minerbio. L’edificio di origine ottocentesca, appartenuto al Visconte Generale Talon passò in seguito ai Marchesi Rusconi.

Dopo 50 metri: Il borgo medioevale e la Rocca - Gli Isolani edificarono la Rocca inizialmente con funzione difensiva e successivamente residenziale. Accanto a questa furono costruiti nel 1536 la celeberrima colombaia del Vignola e pochi anni dopo il Palazzo nuovo del Triachini.

Dopo 100 metri: La Chiesa di San Giovanni Battista - La Chiesa di Minerbio, dedicata al Battista, fu costruita nel settecento dall’architetto Francesco Dotti (artefice del Santuario della Madonna di San Luca) ed è stata definita dai critici “la più bella del forese bolognese”. All’interno trova collocazione sopra l’altar maggiore l’imponente e luminosa Gloria del Mazza. Il campanile fu minato e distrutto dai tedeschi in ritirata nel 1945.

Al 6 km la corsa entra ne “Il Castello di San Martino in Soverzano” - A San Martino in Soverzano (o dei Manzoli) sorge il celebre castello. Costruito con finalità difensive a fine 1300 al posto di un antica torre di guardia dagli Ariosto (ascendenti di Ludovico); fu poi nel 1400 acquisito dai Manzoli che vi abitarono per tre secoli. Restaurato nei primi anni del XX secolo da Alfonso Rubbiani, è giunto fino a noi perfettamente conservato, anche grazie al recente intervento dell’attuale proprietario (che gentilmente ha concesso alla 5 fossi di transitare nel parco secolare e lungo il ponte levatoio).

Al 7 km : La Chiesa di San Giovanni in Triario - In questa zona abbondano i ritrovamenti di reperti romani ed è ancora perfettamente leggibile la centuriazione romana (i triari erano legionari a cui al termine della carriera militare venivano assegnati terreni). La Chiesa di San Giovanni sorge al posto della più antica Pieve della pianura bolognese. Attualmente ospita il museo della religiosità popolare. Fu scelta da Pupi Avati come location del film horror “La casa dalle finestre che ridono” e dalla giallista bolognese Danila Comastri Montanari per "La campana dell'arciprete".

Al 11 km : La centrale di stoccaggio Stogit - A Minerbio si trova la più grande centrale di stoccaggio di gas naturale (metano) d’Europa. Qui giungono i metanodotti che importano metano dall’estero: il vecchio giacimento (che si esaurì negli anni ’70) viene oggi utilizzato come “serbatoio naturale” in cui iniettare il gas nei mesi estivi (quanto la comanda è minima) ed estrarlo in quelli invernali. Il vecchio giacimento si trova a 1300 metri di profondità, ove si trovano rocce porose nei cui interstizi ospitano il gas, al di sotto di un “tappo” di argilla impermeabile di oltre 500 metri di spessore. Da qui transita oltre un terzo di tutto il metano italiano.

 



La corsa podistica non sarà l'unica protagonista di questa domenica minerbiese.
I commercianti di Minerbio hanno organizzato un vero e proprio evento per differenziare l'offerta culturale, economica e sociale dei podisti e gli appassionati che visiteranno Minerbio domenica 24 novembre.
Negozi e ristoranti aperti dal mattino. Nel pomeriggio, un gioco organizzato dai commercianti con ricchissimi premi (1° premio un IPhone 11)

Hanno aderito all'iniziativa i seguenti esercizi, che rimarranno aperti tutto il giorno:
- Acconciature Cinzia
- a Piccoli Passi
- Antica Farmacia Zarri Nardi Trolli 
- Bar Pasticceria Ki
- Cartoleria Scarabokkio
- Central Bar
- Climaterm di Catozzi Matteo
- Crisalide Parrucchiera
- Conad
- Debby Center 2.0 - nuova evoluzione estetica
- Erboristeria Horta
- Farmacia S.Caterina
- F di Fiori
- Ferramenta della Rocca 
- Fiordaliso piante e fiori 
- Gelateria Bar La Rocca
- Gelateria Gabbiano
- Giovannini di Benfenati Roberto
- Griff 04 Parrucchieri di Cosetta Gaiani
- Hotel Nanni Ristorante
- I tre casali
- Le scarpe di B.  
- Logopromo.it
- L'uppolo e l'uva
- Luzzi Maurizio & c. snc
- LZ Locandina Zucchini bar e pane
- M1 Abbigliamento
- Monica & Vinicio abbigliamento e intimo 
- Mt Ferramenta
- Naima Academy
- Natura Golosa di Piazzi Serena
- Nuova Osteria dei Tarocchi
- Ottica Giulietti e Guerra
- Pizzeria le Streghe 
- Sabaidee massaggio Thai 
- Tabaccheria Sara
- Tipografia AG
- Trillo -
- Un buco divino
- Zamboni Arredamenti 

 



Come ogni anno, non possono mancare il Mercatino degli hobbisti dell'artigianato e del riuso ed il Mercato della Toscana, lungo tutta la via Garibaldi.

Il Mercato della Toscana è una fiera promozionale a cui partecipano venditori su aree pubbliche, imprenditori commerciali, artigianali ed agricoli attentamente selezionati sulla base delle caratteristiche qualitative dei prodotti che vengonoe esposti. L'obiettivo principale è sviluppare una proficua sinergia con le attività commerciali in sede fissa che vogliano aiutare a diffondere la tradizione del mercato toscano. Il filo conduttore dell'offerta merceologica presentata dal Mercato della Toscana è la qualità del prodotto e la sua tipicità.

Al Mercato della Toscana potete trovare:
Settore alimentare: prodotti da forno, salumi, formaggi, porchetta, prodotti tipici dolci e salati, confetture, dolciumi, quali fra gli altri il brigidino di Lamporecchio, i prodotti del sottobosco della Montagna Pistoiese, finocchiona, prosciutto di cinta, pecorino, schiacciata e pane toscano, miele, olio e vino toscano, ecc.
Settore moda: abbigliamento uomo/donna/bambino fra cui la maglieria toscana etc, pelletteria toscana e cappelleria e borse in paglia fiorentina e calzature donna/uomo/bambino, ecc.
Settore casa: biancheria fra le quali il classico ricamo fiorentino, tendaggi, articoli casalinghi, oggettistica, piante e fiori dei vivai pistoiesi e pesciatini, ceramiche ecc.

 

 

 


Grande novità per quest'anno sarà la passeggiata a 6 zampe in collaborazione con l'Associazione Tenuta del Mito Onlus; la partenza della passeggiata con i nostri amici a quattro zampe sarà alle ore 9:00, e dalle 8 ci saranno le iscrizioni dei padroni e dei cani!